Ho aspettato la pioggia

di Francesca Furnari

 

Mi giro e ci troviamo uno di fronte all'altro, occhi dentro gli occhi, vicinissimi. Ci fissiamo, lo sguardo è intenso, sento di nuovo il sio profumo entrarmi pungente nelle narici. Mi poggia la mano tra collo e viso con un tocco delicato. Io sono ancorata al bracciolo, salda come una roccia, con l'altra mano impegnata a stringere il bicchiere. E' vicinissimo, socchiudo gli occhi lentamente e sento le sue labbra fresche poggiarsi sul mio collo. Un bacio leggero e poi un altro. Le goccie d'acqua dei suoi capelli cadono sulla mia spalla, provocandomi un brivido dopo l'altro. Lascio la presa del bicchiere, che in un tonfo sordo riversa il ghiaccio rimasto sulla sabbia. Sento anche l'altra mano poggiarsi sul viso quasi a tenerlo fermo, fa male però, e con una lieve smorfia di dolore mi scosto leggermente. Un altro bacio sul collo e un altro ancora. Il cuore inizia a tremare. Sorrido, sento il labbro lacerarsi profondamente, mentre un altro bacio si poggia all'angolo della bocca.

Ho aspettato la pioggia

Disponibilità: 493
Prezzo: 14,00 € IVA inclusa