Gli occhi nelle onde del mare

di Antonino Audino

 

Trentatré anni di servizio nella Guardia di Finanza: è questo che racconta Antonino Audino nel suo avvincente quanto realistico romanzo. La vita di tutti i giorni intrecciata a storie di immigrazione clandestina, di lutto, di dolore, di coraggio e di senso della giustizia. E tra quest'ultimo e il cuore il confine è labile. Tutto ha inizio con il primo fermo in assoluto di clandestini via mare effettuato in Italia, avvenuto nel 1988 presso le coste della Sicilia orientale, proprio dove il brigadiere Audino aveva preso servizio a partire dal 1984.
Vedere le facce straziate, spaventate e angosciate di quei 40 filippini che, col termine di quel viaggio, ponevano fine a ogni speranza di una "vita migliore", cambia profondamente il punto di osservazione di Antonino, lui stesso clandestino anni prima in Svizzera, come per una sorta di strano scherzo del destino.
Antonino si farà così gradatamente promotore dell'intercultura e della solidarietà, sostenendo un
concetto tanto semplice quanto difficile da mantenere vivo: la speranza. Un viaggio all'interno della sua vita che metterà in risalto non solo l'estrema competenza del corpo della Guardia di Finanza, ma anche e soprattutto il lato umano di chi ne fa parte. E, sin dalla prima infanzia, solo un elemento rimarrà costante e gli farà da guida: i suoi occhi, puntati nelle onde del mare.

 

Link 

Facebook

Siracusa News

 

 

Gli occhi nelle onde del mare

Disponibilità: 497
Prezzo: 14,00 € IVA inclusa

Audino a Zeronove TV